Archivio 2013/2014

Archivio 2013/2014

Wienerberger 2015

Le classi  IIA e   IIB  in visita alla Wienerberger di Gattinara il 21 aprile 2015

Per vedere le foto cliccare qui

supervulcano

SUPERVULCANO della Valsesia alle Scienze Applicate di Gattinara
 
Trovate il lavoro realizzato dagli studenti della classe IV Liceo Scienze Applicate di Gattinara con la professoressa Piera Blessent, in collaborazione con l'Associazione Supervulcano e il Coordinamento della Dottoressa Alessandra Magagna del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università degli studi di Torino.

Giornata della memoria 2014

CELEBRAZIONE  PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA 2014

ITG e Liceo delle Scienze  Applicate “ Mercurino Arborio “ di Gattinara

 

L’Istituto ha voluto coinvolgere in prima persona gli studenti di tutte le classi, proponendo una traccia di lavoro che ha preso spunto anche  dal volume di Gabriele Nissim “La bontà insensata”.

Con gli elaborati degli allievi è stata allestita, nei locali della scuola, una Mostra  dal titolo “ In nome dei Giusti : una realistica speranza

Il percorso visivo e concettuale  della Mostra, composta da oltre cinquanta cartelloni diversamente colorati, si compone di due sezioni, la cui contrapposizione sul piano dei contenuti  è evidenziata in modo simbolico dalle rispettive  scelte cromatiche .

     Nella prima sezione sono stati usati il giallo (gli ebrei), il  rosso (il sangue), il nero ( la morte, il male della Storia), per illustrare le origini storiche dell’antisemitismo, la sua evoluzione nei secoli, le sue devastanti conseguenze. A completare il percorso descrittivo si è aggiunta una parte  critica (perché può ancora accadere – le tappe dell’omologazione  del giudizio – le ideologie mistificanti  - le strategie  dei regimi totalitari).

    Nella seconda sezione sono satti scelti il bianco (la consapevolezza dell'analisi razionale), il verde chiaro ( la speranza), il verde scuro (la sua realizzazione). In questa parte del percorso  si è cercato di mettere in evidenza la possibile “rivoluzione” insita nella risposta dei singoli al problema del Male : ecco allora le storie dei Giusti, nelle vicende di ieri (contro le leggi antisemite, contro lo stalinismo)   e di oggi (contro il terrorismo fondamentalista o la mafia) , come possibile e realisticamente fondato messaggio di speranza, quotidiano e praticabile anche da chi è “uomo imperfetto”. 

    

-Alla  sezione 1 è stato assegnato, come titolo di apertura, un verso della prima terzina dell’Inferno : “… mi ritrovai per una selva oscura “ ;

- per la sezione 2 il titolo scelto è composto dai successivi   versi : “…ma per trattar del ben ch’i vi trovai , dirò de l’altre cose ch’io v’ho scorte”.

 

PER VEDERE LE FOTO CLICCARE QUI